Latest News:
2019/07/08 :  Consegna “Guida Paese” all'Ambasciatore della Romania in Italia, George Bologan. 2019/06/24 : CONFINDUSTRIA ROMANIA CONTRO LA CORRUZIONE 2019/05/29 : Confindustria incontra gli imprenditori del Vest 2019/05/09 : Centro Don Orione 25 anni 2019/04/15 : Inizia il programma "Presenta la tua Azienda"
CONFINDUSTRIA ROMANIA CONTRO LA CORRUZIONE

LEGAL SUMMIT 2019. Meno teoria, piu’ operativita’ e azioni di contrasto

 

Giovedi 20 giugno, gli imprenditori italiani del Patronat Confindustria Romania si sono riuniti per confrontarsi su un tema decisamente sensibile e importante per l’ambiente di affari. Un incontro diverso dai soliti convegni tematici dove spesso teoria e filosofia fanno da padroni, perche’ in questo caso abbiamo assistito ad uno svolgersi dei lavori in una direzione decisamente operativa.Gia’ dal discorso di apertura del Presidente di Confindustria Romania, Giovanni Villabruna, si e’ subito capito il “l’indirizzo dei lavori” dei lavori dove, la presa di coscienza del problema, l’intolleranza a 360 gradi per tale fenomeno e la proposta di immediate soluzioni, hanno trovato un’immediata risposta operativa da parte dei vertici del Patronat.

La parola “corruzione” deriva dal verbo latino “rumpere” (rompere), dunque nel momento in cui si compie tale atto si rompe qualche cosa. Un accordo, un atto di fiducia, delle leggi. La corruzione rompe la credibilità di un Paese, l’immagine all’interno del Paese stesso e all’estero si frantuma, gli investimenti diretti in quella Nazione diminuiscono inevitabilmente” ha dichiarato il Presidente Villabruna. Molto diretto e fruibile il contenuto dell’intervento di Filippo Di Benedetto Sostituto Procuratore Generale presso la Procura Generale di Firenze che ha voluto sensibilizzare la platea sull’importanza di mettere in campo azioni decise di contrasto all’illegalita’ della corruzione.Un richiamo ad azioni semplici, forse anche banali, spesso utilizzate per combattere reati molto gravi, come ad esempio la pedofilia, quindi nella pratica meno teoria, meno statistiche e piu’ azione diretta sul territorio.

Sempre il dott. Di Benedetto ha poi richiamato esplicitamente le aggravanti che si possono generare, non adottando misure adeguate di contrasto alla corruzione, perche’ l’ambiente corrotto, specialmente quando riguarda la pubblica amministrazione, diventa inevitabilmente “terreno fertile” per l’insediamento della criminalita’ organizzata.

Un intervento molto autorevole e completo quello di S.E. l’Ambasciatore d’Italia a Bucarest, Marco Giungi, che ha dato molti spunti di riflessione alla platea, sensibilizzando particolarmente gli imprenditori, ricordando loro che il fenomeno corruttivo non si manifesta solo nei rapporti con il pubblico ma bensi’ anche tra privati e, su questo passaggio, l’Ambasciatore ha anche fatto alcuni precisi esempi, tanto che durante la successiva cena di networking, proprio tra gli imprenditori si e’ aperto un costruttivo e responsabile confronto sulla necessita’ di non sottovalutare tale messaggio e quindi di avere una visione e un appoccio di contrasto univoci verso il fenomeno della corruzione. “La corruzione non è interpretabile, è un problema sociale che  deve essere percepito da tutti nella stessa maniera”  ha aggiunto il Presidente di Confindustria Romania. Gli interventi del Segretario di Stato Tudor Buzatu  da parte del Governo, della Dr.ssa Elena Hach Procuratore DNA e del Dr. Filippo Romano dell’ANAC, l’Agenzia Nazionale Anticorruzione italiana, si sono soffermati sul quadro normativo/legislativo e sulle procedure adottate in Italia, in Romania ma anche in tutta Europa.

L’esperto di RINA Romania Cosmin Theohari e l’Avv. Pasquale Silvestro della Tonucci & Partners hanno integrato ulteriormente i lavori, trattando aspetti di compliance e prevenzione, elementi basilari e strategici, adottabili qui in Romania, sempre a tutela dell’attivita’ imprenditoriale degli associati, peraltro i veri diretti destinatari dei lavori di questo importante e coraggioso Legal Summit. A dimostrazione dell’impostazione lucida e prammatica di questo Legal Summit 2019, il fermo richiamo del Presidente di Confindustria Romania, Giovanni Villabruna, di un preciso citato di uno dei piu’ amati Presidenti della Repubblica Italiana, Sandro Pertini: “Se adeguarsi vuol dire rubare, io non mi adeguo !”