ACCORDO STRATEGICO TRA CONFINDUSTRIA ROMANIA E L’UNIVERSITÀ BABES-BOLYAI DI CLUJ-NAPOCA
La firma dell’Accordo di stretta collaborazione, sottoscritto tra il Presidente di Confindustria Romania, GIULIO BERTOLA e il Rettore Prof. Univ. Dr. DANIEL DAVID, dell’Università Babeş-Bolyai di Cluj Napoca, è stato uno straordinario passo avanti nelle relazioni tra l’ambiente accademico romeno e l’ambiente imprenditoriale italiano, rappresentando una straordinaria evoluzione dei tradizionali Protocolli.
La Delegazione italiana di Confindustria Romania era composta dal Presidente Giulio Bertola, da Andrea Infriccioli, Consigliere Delegato al Credito e Finanza, da Andrea Allocco, Coordinatore del Gruppo Tecnico Digital Innovation e dal Delegato Territoriale di Confindustria Romania per Cluj-Napoca, Gianluca Zanellato. Questa volta insieme ai vertici di Confindustria Romania, anche la presenza di un autorevole pool di multinazionali italiane e professionisti di altissimo livello, tra queste segnaliamo: Intesa SanPaolo Bank, Pirelli Tyres Romania, Unicredit Bank, Technology Reply Romania, Ifis Finance, FSP Global Group e Studio Antico e Partners.

Leggi qui l’articolo completo: Accordo tra Confindustria Romania e Università Babes-Bolyai di Cluj (askanews.it)

 

Confindustria Romania e l’Università di Pitesti hanno firmato un Protocollo strategico di collaborazione.Il documento è stato sottoscritto direttamente dal Rettore dell’Università Dr.Ing. Dumitru CHIRLEȘAN e dal Presidente di Confindustria Romania Giulio BERTOLA, in presenza del Delegato di Confindustria per la Territoriale di Pitesti Luca RABBIA, del Direttore Generale di Confindustria Romania Simona NEUMANN, della Presidente del Senato Universitario Dr.ssa Mihaela DIACONU, del Pro Rettore Adrian SAMARESCU, del Presidente della Camera di Commercio, Industria e Agicoltura Arges, George CAVAL e del Presidente dell’Associazione Tales of Angels, Angelo SINISI. Molte anche le aziende che hanno partecipato all’incontro, tra queste i rappresentanti della Gold Plast, della Mechrom, della Cofa Romania e della Pirelli.La presenza imprenditoriale e industriale italiana supera le 400 unità e le aziende di Confindustria Romania rappresentano i maggiori investimenti italiani che hanno contribuito allo sviluppo economico e sociale di questo territorio, creando anche un importante numero di posti di lavoro. L’area di Arges può vantare uno scambio commerciale con l’Italia di circa 4 milardi di euro, come export verso l’Italia e di circa 5 milardi di euro di import dall’Italia.

Tappa di Salerno del ROAD SHOW di Confindustria Est Europa. Presentazione degli 11 Paesi aderenti alla Federazione da parte della Presidente Maria Luisa Meroni e successivi incontri b2b con le aziende di Salerno e provincia. Confindustria Romania presente con il Direttore Generale Simona Neumann.

#italianiinmovimento #confindustriaesteuropa #marialuisameroni #confindustriaromania #simonaneumann #confindustriasalerno

Il Preseidente di Confindustria Romania, Giulio Bertola, annuncia Future Vision Academy in collaborazione con Mashub srl – Project Leader di SKillDoers®. Scoprite di più sulla piattaforma di formazione per le competenze trasversali dedicate ai dipendenti delle aziende e delle imprese italiane operanti in Romania.

L’esempio di Confindustria Romania ribadisce l’evoluzione del ruolo delle aziende che sempre di più si fanno portatrici di valori e azioni innovative e sostenibili per un futuro migliore.

RSVP: a.florescu@confindustria.ro
Guarda il video di presentazione: LINK

Il 24 maggio scorso Confindustria Romania ha organizzato la XI edizione del Forum Economico, quest’anno titolata L’impresa del futuro nel nuovo ordine economico.

A questo link potete rivedere l’intera serata, inclusa la discussione sfide del nostro tempo in tema di energia, guerra, pandemia e nuovi scenari di collaborazione. Il video include gli interventi del Presidente Giulio Bertola e della General Manager Simona Neumann e di tutti gli ospiti che ci hanno accompagnato durante la serata.

Alla stessa pagina troverete le foto della serata e dei partecipanti.

Guarda il video e le foto

In occasione della #FestaDellaRepubblica, Confindustria Romania è lieta di invitarvi ad una speciale celebrazione della nostra festività nazionale patrocinata dall’Ambasciata d’Italia.

L’evento gratuito avrà luogo sabato 4 Giugno alle ore 18:00 presso il Muzeul National al Banatului di Timisoara, in concomitanza con la mostra fotografica “O Privire Spre Viitor”, dedicata al centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini.

Per confermare la partecipazione potete contattarci presso a.florescu@confindustria.ro

Confindustria Romania e Confindustria Ucraina hanno presentato il PROGETTO di RICOLLOCAMENTO in Romania delle aziende ucraine a capitale italiano che sono impossibilitate di proseguire nelle loro attività a causa della guerra.

Si tratta di un progetto complesso che si compone di un serrato e meticoloso scambio di dati e informazioni tra le due Rappresentanze internazionali di Confindustria.

Confindustria Ucraina, come dichiarato dal suo Presidente Marco Toson, metterà subito a disposizione i suoi 25 uffici in Ucraina per raccogliere tutti i dati delle aziende intenzionate a cogliere questa straordinaria opportunità.

Come Presidente di Confindustria Romania ho dato la piena disponibilità per creare l’interazione economica tra le aziende provenienti dall’Ucraina e i nostri associati oltre che con il territorio.

Il Protocollo che abbiamo sottoscritto e’ ampio, infatti per ricollocamento si intendono anche le partnership, le joint ventures, collaborazioni allargate, partecipazioni, fino a nuovi insediamenti produttivi.

Al momento sono circa 300 le imprese, in fase di censimento da parte di Confindustria Ucraina, che potrebbero valutare questa iniziativa.

Consideriamo quindi la Romania come il principale HUB dell’Est Europa per accogliere il reshoring delle produzioni, non solo dai mercati asiatici, ma anche dall’Ucraina.

La notizia è stata ripresa anche dalle principali testate giornalistiche. Di seguito:

RAINEWS.IT

BURSA.RO

Save the Date – 24 Maggio 2022

Siamo giunti alla XI Edizione del consueto Forum Economico di Confindustria Romania, dal titolo “L’impresa del Futuro nel nuovo Ordine Economico”.

Un importante confronto tra Economia e Industria sul futuro delle Imprese nel nuovo Ordine geopolitico. Nei prossimi giorni seguirà l’invio del programma e le modalità di accesso.

Oltre 800 posti di lavoro da aziende a capitale italiano associate a Confindustria Romania per cittadini ucraini rifugiati.

Il Ministro del Lavoro e della Solidarietà Sociale Marius-Constantin Budai ha accolto con favore la proposta pervenuta la scorsa settimana dalla delegazione di Confindustria Romania, rappresentata dal Presidente Giulio Bertola e dal Direttore Generale Simona Neumann, di sostenere i profughi ucraini in arrivo in Romania fornendo loro lavoro nel nostro Paese.

L’iniziativa di Confindustria Romania è stata tra le prime nel suo genere ricevute dal Ministero del Lavoro dai rappresentanti degli investitori stranieri in Romania, sia in termini di contenuti che di pianificazione.

Confindustria RO NEWS

Confindustria RO NEWS

Le aziende di Confindustria Romania in aiuto dei rifugiati Ucraini e del Governo Romeno.

Ci troviamo di fronte ad una crisi umanitaria importante derivante da un contesto geopolitico europeo mai stato cosi grave dalla fine della seconda guerra mondiale.

L’improvvisa invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha creato un flusso migratorio dall’Ucraina verso la Polonia e verso la Romania, uomini e donne con bambini, famiglie intere, che cercano riparo dal conflitto verso un rifugio sicuro.
Il punto cruciale su cui Confindustria Romania, pone una priorità immediata e l’organizzazione strutturata dell’accoglienza di questa popolazione da parte della Romania, in quanto non si può prevedere la durata o l’allargamento di questo insensato conflitto.

Le aziende associate a Confindustria Romania scendono in prima linea e vogliono portare un contributo concreto al popolo Ucraino rifugiato in Romania e allo stesso Governo romeno, offrendo posti di lavoro ai cittadini Ucraini che sono riusciti a raggiungere il Paese.

CONFINDUSTRIA ROMANIA chiede quindi al Governo romeno:

  • un incontro urgente con il Ministro del lavoro Marius Budai, per rendere operativa questa iniziativa e condividerne i dettagli operativi;
  • una disposizione/decreto d’urgenza in cui si formalizzi la semplificazione burocratica per una pronta assunzione di questi rifugiati da parte delle aziende;
  • un piano strutturato per garantire asili nido temporanei per supportare le donne che verranno assunte dalle nostre aziende;
  • la possibilità per i rifugiati Ucraini, nel momento di una sperata e successiva normalizzazione del conflitto, di poter rimanere in Romania, con gli stessi diritti e doveri dei cittadini romeni, per continuare la loro vita in questo Paese.

In momenti di cambiamenti epocali la sinergia tra pubblico e privato deve dare il meglio da parte di entrambe le parti, ma in tempi stretti e con un’operatività concreta.