CODICE ETICO DI CONFINDUSTRIA ROMANIA

PREMESSA GENERALE

Dinanzi alla sempre più ampia affermazione nella società dei valori della libera iniziativa e alla riconosciuta funzione sociale del libero mercato e della proprietà privata, il sistema confederale si pone con senso di responsabilità e con integrità morale l’obiettivo di continuare a contribuire al processo di sviluppo dell’economia italiana e romena ed alla crescita civile di entrambi i paesi.

In questo quadro, Confindustria Romania ritiene elemento sostanziale di tutto il sistema confederale il dovere di:

  • preservare ed accrescere la reputazione della classe imprenditoriale quale forza sociale autonoma, responsabile ed eticamente corretta;
  • contribuire concretamente, in primo luogo attraverso i suoi stessi comportamenti, al miglioramento del sistema-Paese.

Confindustria Romania si impegna e, per suo tramite, si impegnano tutte le sue componenti:

  • le singole filiali, seppur senza personalita’ giuridica;
  • gli imprenditori associati;
  • gli imprenditori che rivestono incarichi associativi;
  • gli imprenditori che rappresentano il sistema in organismi esterni;

Tutto il Sistema, dal singolo imprenditore associato ai massimi vertici confederali, dovrà essere compartecipe e coinvolto nel perseguimento degli obiettivi e nel rispetto delle relative modalità, in quanto ogni singolo comportamento non eticamente corretto non solo provoca negative conseguenze in ambito associativo, ma danneggia l’immagine dell’intera categoria e dell’Italia, in Romania e all’estero, presso l’opinione pubblica, presso il legislatore e la Pubblica amministrazione.

L’eticità dei comportamenti non è valutabile solo nei termini di stretta osservanza delle norme di legge e dello statuto. Essa si fonda sulla convinta adesione a porsi, nelle diverse situazioni, ai più elevati standard di comportamento.

Il patronato è presente in Romania dal 2003, ed ha un rapporto di simbiosi e integrazione con la realtà imprenditoriale e sociale del paese, pertanto ritiene indispensabile promuovere fattivamente un sistema di totale ed assoluto rispetto delle norme di legge ma anche dei principi di giustizia, onestà e correttezza, anche attraverso una censura dei comportamenti illegittimi e/o non corretti. Il processo con cui tali obiettivi possono essere raggiunti è necessariamente bidirezionale. Il sistema rappresentativo fornisce le linee di indirizzo, gli strumenti ed i supporti concreti che rendano possibili gli alti standard di comportamento richiesti e le Associazioni si impegnano a recepirle nei propri statuti e ad adottare comportamenti conseguenti.