Latest News:
2018/12/03 : Parte da Bucarest progetto Connext. Tappa finale Milano a febbraio 2018/11/15 : IX edizione PMI Day - Industriamoci! 2018/11/13 : Il Road Show Confindustria Romania 2018, a Iasi 2018/10/19 : INDAGRA 2018, il piu’ grande evento in agricoltura della Romania. 2018/10/17 : IL PRESIDENTE DELLA ROMANIA, KLAUS IOHANNIS, IN VISITA UFFICIALE IN CONFINDUSTRIA A ROMA
La Comunità di Sant’Egidio celebra il suo anniversario anche a Bucarest
“Ricordiamo la storia di questi 50 anni per guardare al futuro: 50 anni di amicizia per comunicare a tutti la gioia del Vangelo.
 
Quando si ricorda il passato possiamo farci prendere dall’orgoglio per i meriti dei buoni risultati o, viceversa, ci si può far prendere dalla nostalgia per quando si era più giovani e tutto sembrava più bello, forse più facile, sicuramente più chiaro. Non è questo che noi vogliamo fare oggi.
Vogliamo piuttosto ringraziare il Signore per la vita che ci ha regalato, che noi sicuramente non abbiamo meritato. Ma vogliamo anche ringraziare i tanti amici, come voi, che ci hanno aiutato e accompagnato in tanti paesi del mondo, anche qui a Bucarest e in Romania.” (Prof. Alberto Quattrucci - Segretario generale di Uomini e Religioni  - Comunità di Sant'Egidio)
 
“La nostra diocesi è felice di avere a Bucarest la Comunità di Sant’Egidio per il suo impegno nel dialogo e nel servizio ai più poveri” ha detto Mons.
Cornel Damian, vescovo ausiliare di Bucarest, durante l’Incontro in occasione del 50° della Comunità di Sant’Egidio che si è tenuto il 27 settembre, nell’Aula Magna della Facoltà di Teologia Cattolica di Sf. Iosif,
nel centro di Bucarest. 
 
Presente all’evento, l’Ambasciatore d’Italia Marco Giungi ha ringraziato la Comunità per il suo lavoro nel campo sociale, in particolare nei confronti degli anziani.
 
Padre Costin Spiridon, in rappresentanza della Chiesa ortodossa, ha portato il messaggio del Patriarca Daniel “… […] L’attività intrapresa dalla vostra Comunità a favore dei più poveri e degli emarginati risponde al bisogno di pace e alla reciproca comprensione tra popoli differenti, poiché la povertà è oggi la vera radice di molti conflitti nel mondo.”
 
L’incontro si è concluso con una vera festa di compleanno insieme agli anziani e ai ragazzi di strada.